Se non ti considera abbastanza, vuol dire che non ti vuole.

Venerdì, 27 Novembre 2015 19:48

Premetto che questo non è un pensiero personale ma generale.
Un ragionamento fatto così, tanto per scrivere qualcosa stasera, così.

Noi esseri umani abbiamo spesso e volentieri dei comportamenti volti a cercare attenzioni dal prossimo.
Questo accade perchè in genere siamo tutti insicuri o insoddisfatti per via di qualcosa o qualcuno.

Siamo forti per certi versi ma deboli per certi altri e non sempre abbiamo la piena capacità di ragionamento obiettivo.
In poche parole, spesso ce la raccontiamo perchè ci fa stare meglio o perchè ci convinciamo che sia così.

Si, noi non vogliamo stare bene perchè (sempre in generale) noi STIAMO BENE. 
No no, noi vogliamo di più, vogliamo stare meglio e quando stiamo meglio? Vogliamo stare ancora meglio.

Sarei stupido se dicessi che "meglio" è un termine negativo anche perchè chiunque mi risponderebbe che 
"meglio" vuol dire "migliore" e quindi "migliorare". 
Siamo d'accordo, nella vita e nei percorsi, guai a non cercare il meglio. Guai a non imparare dagli errori per migliorare.

Guai a pensare che una volta raggiunto uno scopo-meta-sogno, 
ci si debba fermare perchè tutto ciò che è stato realizzato fino a quel momento, andrà magicamente avanti da solo. 
No no, nessun dubbio, bisogna sempre cercare il meglio e cercare di migliorare.

Adesso analizziamo ciò che ci fa stare bene/meglio, grazie alla presenza di una o più persone.

Se ci fosse-ro quella o quelle persone, noi staremmo meglio e quindi abbiamo bisogno appunto di quelle presenze.

Ma che succede se quella o quelle persone, non ci sono sempre e quindi non ci considerano come vorremmo?
Che succede quando quella o quelle persone, ci sono ogni tanto e magari di sfuggita? 
Che succede quando noi cerchiamo quella o quelle persone e non veniamo sempre considerati?

Succede che cominciamo a farci domande sul perchè ogni tanto ci sono e poi non ci sono più o spariscono per un po'.Pur sapendo le risposte in fondo a noi stessi, nel cuore e nella mente, noi spesso ci raccontiamo la favola del:

"non mi cerca perchè ha paura" 
oppure ancora più assurdamente: "Non mi cerca perchè ha paura di innamorarsi"
o ancora: "Non mi cerca perchè è già innamorata/o e ha paura di stare male, 
non mi cerca perchè avrà tanto da fare, perchè non può, perchè non è possibile e quindi ha messo un freno"

Insomma potremmo andare avanti all'infinito ma l'elenco dei "non mi cerca perchè" non ci serve a molto.

A noi serve il vero motivo e il vero motivo è sempre davanti ai nostri occhi, 
sia se quella o quelle persone sono sincere con noi sia che non lo sono e raccontano balle. 

Non c'è nessun dubbio sul motivo del perchè una persona non ti cerca o "ti cerca poco"  
o ancora, la cerchi quasi sempre e solo tu.

Partiamo dal presupposto che, nel bene e nel male, 
siamo tutti egoisti e cerchiamo sempre il modo che fa prima stare bene noi.

Passiamo anche per il discorso che ci creiamo castelli e film perchè la nostra natura ce lo dice.
A noi piace raccontarci favole anche quando pensiamo di aver capito tutto e ci convinciamo che alle favole non ci crediamo più. 
Non è vero. Noi anche se a volte non la vediamo positiva, abbiamo sempre la speranza e la speranza è sempre positiva.

Ciò che non è positivo è "QUELLO CHE SPERIAMO ACCADA" 
E' tutto dentro questa parola il positivo e il negativo. L'Aspettativa.

Sono poche le persone che sono in grado di amare davvero, 
volendo il bene delle altre persone a costo di rinunciare a loro stessi.

Sono poche le persone che sono in grado di amare davvero, 
volendo il bene di una persona a costo anche di rinunciare ad essa.

Sono davvero poche le persone che quando dicono "ti amo" ne conoscono il vero significato. 
Sono rare le persone che capiscono che quando non c'è storia, non c'è storia. 
Anche se c'è stato "qualcosa".
Ecco perchè il vero motivo non sta mai nella favola ma nella realtà, anche se quella realtà una volta era favola.

Una volta che si ha questa consapevolezza, si comincia il processo di rinascita interiore ed esteriore.
Si comincia a tentare di voltare pagina fino a riuscirci. 
Si comincia a capire che ognuno di noi ha il diritto, l'obbligo e il piacere di essere in grado di stare bene da solo. 

Si comincia a ricominciare.

Non è facile, non è difficile, non è con uno schiocco di dita ma non è impossibile. 
Se si è consapevoli, niente è impossibile anzi, tutto è possibile. Se si è consapevoli. 

Quindi è chiaro che
se non ti considera abbastanza, vuol dire che non ti vuole.

E più cerchiamo di cambiare le cose e più le cose cambiano noi ma non raggiungono l'obiettivo
 
Perchè?
Perchè l'obiettivo non vuole essere raggiunto. 
Ovviamente parlo in generale.A voi la linea

Nuovo Contrordine Mondiale a tutti

Me

Ordina il disco autoprodotto non distribuito: Nuovo Contrordine Mondiale
a   1 copia 15€ 2 copie 20€

Ti verrà spedito direttamente a casa con la dedica se la gradisci.
Ci saranno anche dei brani d'amore bellissimi dal titolo:
Meravigliosa Follia, Tornerà l'estate, Selvaggia, Essere non essere, Voglio respirare.  

Guarda il video "Stare bene"
Guarda il video "Era meglio Berlusconi"
Guarda il video "Chi comanda il mondo?"
RadioPovia

Ultimi post

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutte le informazioni su Povia, concerti e altro.
Privacy e Termini di Utilizzo